La Principessa E Lo Zerbino: Una Favola Post Moderna.

Essendo, come molti, una bambina cresciuta a tegolini e cartoni animati Disney, mi trovo spesso a pensare a come principesse, streghe e lieto fine possano aver influenzato la mia vita.

Dal momento in cui esistono innumerevoli post e film sull’argomento, vi risparmio le mie riflessioni.

Comunque mi veniva in mente che ogni principessa che si rispetti ha sempre un amico/aiutante/confidente/consigliere che la aiuta a risolvere il problema del caso.

La cosa buffa è che, tale aiutante, è sempre un animale o addirittura un oggetto ma mai un umano. L’elenco è lungo: Ariel ha Flounder e Sebastian (un pesce e un granchio), Pocahontas si fa aiutare dal procione Meeko e dal colibrì Flit, per non parlare di Cenerentola e il topino Gas Gas, o della più recente Mulan che ha come aiutanti un grillo e un drago parlante, fino ad arrivare quasi all’assurdo con Belle che ha come assistenti un candelabro di nome Lumiere e un orologio a pendolo, Tockins.

Arrivata a questo punto ho notato che non solo non sono umani ma sono anche tutti di sesso maschile. E lì è venuto tutto di conseguenza. Nel mondo moderno e reale riuscite ad immaginarvi cosa succederebbe se questi “aiutanti” fossero uomini?

Ve lo dico io: finirebbero inevitabilmente per diventare gli zerbini di turno.

Mi spiego meglio: anno 2013. Cenerentola è una figa alta, bionda e magra, una di quelle che potrebbe avere chiunque. Queste soggette hanno sempre un amico un pò sfigato al loro fianco segretamente innamorato di loro a cui però “vogliono bene come ad un fratello”, quello che poi è il nostro Gas Gas.

Ma, come vuole la selezione naturale, bello vuole bello, anzi, bello sta sempre con bello e così la nostra Cenery si prende una fiammata assurda per il fighissimo Principe Azzurro.

Ma  in un mondo reale in cui non ci si sveglia canticchiando ogni mattina, vale sempre l’equivalenza Figo=Stronzo e proprio questa “stronzaggine” acuta è la nostra strega cattiva. Ricapitolando: Cenery è pazza di Princy che, tuttavia, la tratta di merda e se ne fa altre dieci a settimana, e, nel frattempo, Gas è lì in un angolo anche se “io sì che saprei come amarla”.

A questo punto la nostra Cenerella disperata, non sapendo come sconfiggere la stronzaggine acuta del Principe per rompere l’incantesimo maligno, chiede aiuto al nostro, lupus in fabula, Gas. Questi, per impressionare Cenery, farà di tutto, umiliandosi e soffrendo fino alla morte fino a quando, dopo qualche bicchiere di troppo, sbam! Succede il fattaccio. Cenery e Gas lo fanno. E a Cenery non piacerà neanche. Gas, tuttavia, appagherà il bisogno di affetto di lei e lei appagherà il bisogno di fi*a di lui.

Ma sappiamo tutti  che il lieto fine non è riservato a loro. Infatti, puntuale come un orologio, un bel giorno di sole, Princy richiamerà Cenery la quale non potrà resistere perchè si sa, non scegli mai la dolcezza e la tenerezza, quando puoi avere un frulla-ormoni con bicipiti e addominali da record (e ancora non capisco perchè..comunque…).

Il finale è così, è sempre il solito, è scritto. Inevitabile.

Quindi, io, a questo punto, mi chiedo solo una cosa:Dove cavolo è il mio aiutante/amico/confidente segretamente innamorato di me che mi consola perchè non riesco ad avere il mio principe?

Insomma quando la tua strega brutta e cattiva ti lancia l’incantesimo maligno che ti fa innamorare, di nuovo (?!), del tuo ex che è fidanzato con una sua collega di lavoro da più di un anno, non puoi pensare di poter affrontare tutto senza il buon vecchio e caro zerbino.

Voglio dire…è possibile che la principessa riesca a raggiungere il suo lieto fine senza l’aiuto del suo fedele animaletto? E soprattutto: esiste veramente un lieto fine fuori dal mondo Disney?

L.

Annunci

Informazioni su shoppingboysandrocknroll

Meglio aggiungere vita ai giorni che giorni alla vita.
Questa voce è stata pubblicata in amicizia, amore, donne, felicità, ironia, istinto, pensieri, punti di vista, quotidianità, ricordi, riflessioni, scelte, sesso, tradimento, uomini, vita e contrassegnata con , , , , , , , , . Contrassegna il permalink.

4 risposte a La Principessa E Lo Zerbino: Una Favola Post Moderna.

  1. masticone ha detto:

    Che fine hai fatto?

  2. mlleporcupine ha detto:

    siamo inevitabilmente vittime di cenerentola e dei tegolini. Io ho proclamato un editto reale ma sto aiutante mica si è fatto ancora vedere. E allora mi arrangio, con il gatto.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...